Mercato eolico: tre aziende cinesi nella top ten

Nel 2009 la Cina si è confermata non solo come il principale mercato di installazioni eoliche, ma anche come uno dei principali paesi produttori di componenti per impianti che producono energia col vento.Tra i principali fornitori di aerogeneratori, la Cina è infatti molto ben rappresentata con ormai tre aziende tra le prime dieci al mondo, e addirittura cinque tra le prime quindici secondo l’annuale classifica stilata dalla società di consulenza danese BTM Consult.Si tratta di Sinovel (al terzo posto), Goldwind (al quinto) e Dongfang (al settimo).  Al primo posto con il 12,5 per cento del mercato di turbine eoliche si conferma ancora per quest’anno al primo posto il colosso danese Vestas, tallonato dal gigante americano GE (12,4 per cento). Per trovare un’azienda tedesca bisogna scendere al quarto posto Enercon con l’8,5 per cento, dopo la cinese Sinovel che detiene il 9,2 per cento. Con il 7,2 per cento l'altra cinese Goldwind precede Gamesa, che è stata retrocessa al 6° posto, seguita da un’altra azienda cinese Dongfang, l’indiana Suzlon e la tedesca Siemens Wind Power. Va detto però che Suzlon guadagna la terza piazza se si somma la sua produzione a quella della controllata REpower, specialista dell’eolico offshore, con la quale raggiunge il 9,8 per cento del mercato degli aerogeneratori. Secondo Btm, in un futuro sempre più dominato dalla Cina, l'industria eolica passerà da un fatturato di 75 miliardi di dollari nel 2010 a 124 miliardi nel 2014. Per quanto riguarda invece la capacità installata, la società danese prevede un tasso di crescita medio di 13,5 per cento nei prossimi cinque anni e una capacità totale globale di 447 GW entro il 2014. Nei cinque anni successivi, un lieve calo del tasso di crescita al 12,1 per cento garantirà comunque il raggiungimento della soglia 1.000 GW installati, in grado di fornire l’8,4 per cento della domanda elettrica mondiale al 2019, secondo le proiezioni per quella dell’ International Energy Agency (Iea). I primi dieci produttori di turbine eoliche coprono oltre l’80 per cento del mercato. Altre 25 imprese si contendono il resto. Dall’11° al 15° posto si trovano rispettivamente la tedesca Nordex, la cinese United Power, l’americana Clipper, la giapponese Mitsubishi e ancora la cinese Mingyang. (ZeroEmissionTV)

 
 
Eolico, l’alternativa green al nucleare brasiliano
Il Brasile ridimensiona i piani energetici rinunciando al nucleare e...
 
Italia: primato per le rinnovabili, coprono il 30%
In Italia le fonti rinnovabili sono arrivate a coprire il 30 per cento del...
 
L’eolico mondiale quadruplicherà entro il 2030
Boom di istallazioni future per il settore eolico globale. Come rivelato da...