Record energia eolica nel Regno Unito

L’energia eolica del Regno Unito immette quantità record di elettricità nella rete di Trasmissione Nazionale. Secondo le informazioni rilasciate dalla National Grid, l'energia eolica ha generato una quantità record di energia elettrica in Gran Bretagna. Il nuovo record è battuto domenica 3 febbraio, quando l’energia eolica ha generato più di 5 GW per la prima volta nella storia- fonendo oltre il 12% del fabbisogno di elettricità della nazione, abbastanza per riuscire ad alimentare più di dieci milioni di case inglesi. Questa soglia sta battendo il precedente record di 3,8GW registrati a maggio, e arriva in seguito a un ulteriore 4GW di turbine eoliche che sono state installate, per metà in mare aperto e metà a terra. Questo nuovo record di energia eolica dimostra che il Regno Unito sta generando una quantità maggiore di energia elettrica pulita, in modo da poter raggiungere il suo obbiettivo di produrre 15-20% dell’elettricità dall’energia eolica entro il 2020. La quantità di energia a basso tenore di carbonio che l'energia eolica sta immettendo nella rete elettrica del Regno Unito continua a salire. Infatti, la quantità totale di elettricità prodotta dall’energia eolica nel Regno Unito è ancora più alta. Circa 2,5GW di capacità eolica installata non viene calcolata pur essendo collegata alle reti locali e regionali, e pertanto non viene considerata dai gestori di rete come parte della produzione nazionale, perché la maggior parte della produzione è di solito utillizzata nella regione invece di essere immessa nella rete nazionale. Secondo Maf Smith, il Vice Direttore Generale di RenewableUK, "L’eolico è una parte essenziale del nostro mix energetico e diventa sempre più importante per la capacità onshore e offshore che viene ulteriormente aggiunta al sistema." Il governo britannico ha creato un interessante programma di sovvenzioni per le energie rinnovabili, attraverso la quale é stato previsto che circa 31 GW di capacità eolica e 6 GW di biomassa veranno prodotti nel Regno Unito entro il 2020, in linea con le previsioni della National Grid. Nel 2011, il Regno Unito ha importato 8,7 GWh di energia elettrica e ha esportato 2,5 GWh, che lo rende un importatore netto di energia elettrica, ma la National Grid ha detto che la tendenza potrebbe cambiare verso se l'espansione britannica delle energie rinnovabili procederà come previsto. (Energymarketprice)

 
 
Eolico, l’alternativa green al nucleare brasiliano
Il Brasile ridimensiona i piani energetici rinunciando al nucleare e...
 
Italia: primato per le rinnovabili, coprono il 30%
In Italia le fonti rinnovabili sono arrivate a coprire il 30 per cento del...
 
L’eolico mondiale quadruplicherà entro il 2030
Boom di istallazioni future per il settore eolico globale. Come rivelato da...