Cantanti italiani a impatto zero

Non e' la prima volta che i cantanti italiani organizzano concerti a impatto zero. Sull'onda di una coscienza ambientalista sempre piu' ''attiva'' si segnala l'uscita del nuovo album ''Secondo Tempo'' di Luciano Ligabue, nato a impatto zero grazie a LifeGate, per compensare le emissioni di anidride carbonica generate dalla realizzazione del disco. Le 200.000 copie realizzate, infatti, che avrebbero prodotto 76.000 chilogrammi di CO2, saranno ricompensate dalla creazione, in Costa Rica, da 19.612 metri quadrati di nuove foreste. L'altro cantante ''ambientalista'' e' Piero Pelu' che ha creato uno studio di registrazione nella campagna fiorentina completamente alimentato con i pannelli solari al silicio. ''Abbiamo la piu' grande centrale nucleare a nostra disposizione - dice il rocker -. Pannelliamo a silicio un decimo della superficie italiana ed esporteremo energia in tutto il resto del mondo visto che abbiamo sole per almeno 200 giorni all'anno''

 
 
Eolico, l’alternativa green al nucleare brasiliano
Il Brasile ridimensiona i piani energetici rinunciando al nucleare e...
 
Italia: primato per le rinnovabili, coprono il 30%
In Italia le fonti rinnovabili sono arrivate a coprire il 30 per cento del...
 
L’eolico mondiale quadruplicherà entro il 2030
Boom di istallazioni future per il settore eolico globale. Come rivelato da...